Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

Dicembre 2018

IL PREMIO CULTURA + IMPRESA 2018- 2019

  • Pubblicato il: 11/12/2018 - 18:46
DOVE OSA L'INNOVAZIONE
La sesta edizione del Premio CULTURA + IMPRESA premia le migliori Sponsorizzazioni e Partnership culturali, Produzioni culturali d’Impresa e attivazioni dell’Art Bonus, realizzate in Italia nel 2018. La partecipazione è gratuita. I Progetti candidati dovranno essere presentati entro il 28 febbraio 2019.
Articolo a cura di: 
Virginia Piazza
Autore/i: 

Il BIELLESE RIPARTE DALLA COMUNITA’ EDUCANTE

  • Pubblicato il: 11/12/2018 - 18:44
DOVE OSA L'INNOVAZIONE
Arte ed educazione. Il Biellese rinasce tessendo comunità. Tre sono i bandi vinti per l’attuazione dei programmi del Fondo “Con i Bambini”, per il contrasto alla povertà educativa minorile. La proposta “parte dall’assunto che scuola e contesto socio culturale ed economico rivestono un ruolo complementare nel funzionamento del sistema educativo e intende ampliare la visione tradizionale della scuola, spesso scambiata per agenzia formativa, con quella di connettore socio culturale e luogo di aggregazione per la comunità locale”. Ne parla Ruggero Poi, responsabile Educazione della Fondazione Pistoletto- Cittadellarte.
Articolo a cura di: 
Ruggero Poi
Autore/i: 

Creatività e professione

  • Pubblicato il: 11/12/2018 - 18:39
CULTURA DIGITALE
Annunciate da Compagnia di San Paolo le realtà vincitrici dei due bandi ORA! 2018 a sostegno dei linguaggi contemporanei e produzioni innovative. La fondazione d’origine bancaria torinese erogherà quasi un milione di euro per sostenere 17 progetti culturali ideati da organizzazioni strutturate, mentre quasi 300.000 euro sono impegnati per sviluppare 10 progetti concepite da under 30 all’interno dello specifico programma pensato dall’Area Innovazione Culturale di Compagnia per formare talenti creativi di nuova generazione. Obiettivo: irrobustire il milieu locale e la sua offerta culturale con erogazioni rivolte ad attirare soggetti nazionali e accompagnare le giovani generazioni nella crescita professionale.
Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

Il Terzo settore è Partecipazione, non solo servizi

  • Pubblicato il: 10/12/2018 - 12:56
FONDAZIONI D'ORIGINE BANCARIA
In Italia il terzo settore si è invece sempre distinto per rappresentare una opportunità di partecipazione democratica della cittadinanza alla crescita sociale e culturale del Paese (…) E’ un unicum, internazionale”. A margine della terza edizione del Forum delle Fondazioni di origine bancaria tenutosi a Venezia a fine novembre, il Direttore Generale Acri, Giorgio Righetti, ci offre una riflessione sulla “tendenza a trasferire sul terzo settore approcci gestionali e strumenti tipici del mondo profit. Visto con gli “occhiali” del profit, il terzo settore appare spesso inefficiente, sottocapitalizzato, eccessivamente frammentato, scarsamente dotato di competenze manageriali”.  Quali le ragioni e le risposte? Quali i rischi di questa rivoluzione culturale?
Articolo a cura di: 
Giorgio Righetti
Autore/i: 

La bellezza nella mente

  • Pubblicato il: 10/12/2018 - 12:40
CULTURA E WELFARE
Una conversazione con Viviana Kasam, ideatrice di BrainCircle Italia, un progetto di divulgazione del sapere specialistico degli studi sul cervello votato all’accessibilità della materia sulle nuove frontiere delle neuroscienze alla portata di tutti. I contenuti del Brain Forum 2019 e un progetto di recupero di memoria musicale tutto al femminile in collaborazione con Fondazione Accademia di Santa Cecilia e la Fondazione Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria.
Articolo a cura di: 
Chiara Tinonin
Autore/i: 

EDUCARE CON L’ARTE, UN ATTO DI CITTADINANZA PER TRASFORMARE IL MONDO

  • Pubblicato il: 10/12/2018 - 09:54
DOVE OSA L'INNOVAZIONE
Appena concluso a Napoli il seminario nazionale “Educare alla bellezza e alla cura dei luoghi” (MIUR, Comune di Napoli), proprio qualche settimana dopo il primo Congresso Mondiale della Trasformazione Educativa sempre nella stessa città, aperto a tutti coloro i quali, formalmente o informalmente, si occupano di educazione. Quasi un presidio permanente, urgente, quello napoletano sui temi educativi: un mandato forte, basato sulla consapevolezza che l’educazione è il luogo in cui si rinnova costantemente il contratto sociale ed in cui si decide se “amiamo abbastanza il mondo da assumercene la responsabilità e salvarlo così dalla rovina, che è inevitabile senza il rinnovamento, senza l’arrivo dei giovani” (Hannah Arendt). Ospite d’onore del Congresso Mondiale della Trasformazione Educativa è stato Cesare de Florio La Rocca, unanimemente considerato il padre della cosiddetta "Arteducazione” e fondatore di Projecto Axé, qui intervistato per Il Giornale delle Fondazioni.
Articolo a cura di: 
Francesco Mannino

COMETA: ACCOGLIERE PER EDUCARE, ACCOGLIERE PER LAVORARE

  • Pubblicato il: 09/12/2018 - 08:34
DOVE OSA L'INNOVAZIONE
Cometa rappresenta nel mondo del terzo settore, una delle realtà più interessanti e innovative operanti nel nostro Paese. Centinaia di bambini, ragazzi, educatori, volontari, professionisti e sostenitori frequentano ogni giorno questo luogo, dove si cresce, si studia, si lavora e si impara attraverso l’esperienza. Il metodo è la passione per la vita, motore delle energie affettive e cognitive di ciascuno. Abbiamo chiesto a Carlo Garbagna, responsabile dell’area progettazione sociale di raccontarci quali sono gli ingredienti fondamentali su cui è nato, cresciuto e ogni giorno evolve il progetto Cometa.
Articolo a cura di: 
Giorgia Turchetto

Allineare le due lenti del cannocchiale. Le fondazioni d’impresa europee a confronto a Palermo

  • Pubblicato il: 07/12/2018 - 16:53
FONDAZIONI D'IMPRESA
Nel capoluogo siciliano, a pochi giorni dalla chiusura di Manifesta 12, si è svolta la terza edizione del European Corporate Foundations Knowledge Exchange, importante occasione per riflettere su come innervare la dimensione sociale nel business, creando un ecosistema con una visione europea che parte da esigenze locali.
Articolo a cura di: 
Francesca Panzarin

Una battaglia culturale a favore dell’economia sociale

  • Pubblicato il: 07/12/2018 - 10:04
OPINIONI E CONVERSAZIONI
Nuovi strumenti di sviluppo e approcci che possano affiancarsi ai bandi, indirizzati a iniziative di lungo periodo, allo sviluppo di una solida attitudine imprenditoriale e una definita struttura finanziaria del proprio business”. Marco Zappalorto, direttore della Fondazione Nesta Italia, si unisce alle riflessioni generate dall’articolo di Carola Carazzone comparso su queste colonne, “occorre superare il meccanismo dei bandi, perchè produttore di organizzazioni deboli, in starvation cycle e in concorrenza vitale tra loro e un effetto di adattamento, di isomorfismo delle organizzazioni del terzo settore come progettifici”,  partendo dall’esperienza del primo anno del suo ente in Italia. L’obiettivo è “un re-driving collaborativo tra policymaker, practitioner e community, con l’obiettivo di scalare il target delle policy così come gli impatti diretti e indiretti per la promozione di un cambiamento sistemico che è la sintesi di un processo di ricerca-azione, di confronti aperti (open innovation) e di investimenti nella sperimentazione.”
Articolo a cura di: 
Marco Zappalorto, Direttore Nesta Italia
Autore/i: