Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore
 

Pier Luigi Sacco

Appunti per una definizione di welfare culturale

  • Pubblicato il: 15/03/2017 - 08:05
CULTURA E WELFARE

Il lavoro corale sul termine avviato dal Giornale delle Fondazioni si arricchisce con Pier Luigi Sacco, uno dei primi ad avere acceso nel nostro paese riflessioni sulla relazione tra economia civile ed economia della cultura.  I suoi primi contributi in Italia sul tema risalgono al 2011, dal progetto di candidatura di Siena a Capitale Europea della Cultura, che tra i temi cardine aveva lo sviluppo della relazione virtuosa tra partecipazione culturale attiva e ben-essere. Cosa significa oggi parlare nel nostro paese di processi di  cultural welfare based, tema che si riscontra in numerosi documenti programmatici di sviluppo locale?

Articolo a cura di: 
Pier Luigi Sacco
Autore/i: 

2018 Anno europeo del patrimonio culturale: cosa vogliamo farne?

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:01
STUDI E RICERCHE

«Quale tema, in apparenza, più consensuale del patrimonio? Chi potrebbe negare l’importanza di coltivare la memoria del passato, di salvaguardarne i monumenti, le testimonianze più significative? Eppure mai come in questi anni, dietro un superficiale irenismo di facciata (tutti in fila nelle "Giornate del Patrimonio" a visitare castelli e ville patrizie normalmente chiusi al pubblico...), covano tensioni profonde e talora devastanti ». Così il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, Paolo Grossi, introduce il numero di Cartaditalia dedicato all’Anno europeo del Patrimonio Culturale, che verrà presentato il prossimo 22 gennaio a Bruxelles.

Articolo a cura di: 
Valentina Montalto

L'INNOVAZIONE SOCIALE PASSA DALLA CULTURA

  • Pubblicato il: 27/07/2017 - 22:10
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Partecipazione e creazione di significato, sinergie tra enti pubblici, fondazioni e operatori, rilancio dell'università e turismo intelligente. Ecco perché secondo Pier Luigi Sacco, professore della IULM e special adviser della Commissione Europea, "ripartire dalla cultura" è possibile (da Open Magazine)
 

Articolo a cura di: 
Open Magazine
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 27/07/2017 - 21:53
NOTIZIE

>>> Più di un milione di euro le erogazioni delle fondazioni bancarie nel 2016 >>> A ottobre la XIII edizione di LuBeC, Lucca Beni Culturali >>> Nuova edizione del Master in Imprenditoria dello Spettacolo dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna >>> Nuovo direttore per l’IRVAPP, l’istituto per la ricerca della Fondazione Kessler >>> Con il bando «Talenti Musicali» Fondazione CRT sostiene giovani musicisti all’estero >>> Premio More than Pink per migliorare la salute delle donne >>> E’ online la IV edizione FOUNDAMENTA#4, la call italiana per accelerare startup a impatto sociale >>> Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, Elesta Travel e Museo Bagatti Valsecchi propongono due percorsi guidati all’interno del progetto Milano Grand Tour >>> A Tokio la mostra Wonder Lab, organizzata da HEART & Crafts, Musée National de Tokyo, NHK Promotions e Asahi Shimbun insieme alla Fondation Bettencourt Schueller e all’Institut National des Métiers d’Art di Parigi >>> La nuova App SPAC3, un grande social artwork nel segno del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto
 

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

Il treno delle industrie culturali e creative europee sta passando: saliamo a bordo o lo salutiamo dalla banchina

  • Pubblicato il: 16/05/2015 - 09:50
VOCI DALL'EUROPA

Come si sta muovendo la  prima fase della programmazione UE 2014.2020? La  cultura ha sempre un peso marginale nelle politiche, ma qualcosa sta cambiando. La parola d’ordine sembra essere «rompere i silos», come dimostra il brillante semestre di presidenza lettone. Ma i policy makers debbono crescere per sostenere i percorsi di innovazione. In Italia - che presenta 4 tra le 25 regioni UE prevalenti per produzione culturale e creativa - non mancano le iniziative innovative, anche dal basso, ma non si vede ancora una logica di sistema

Articolo a cura di: 
Pier Luigi Sacco
Autore/i: 

Industrie culturali e creative verso l’Europa 2020

  • Pubblicato il: 19/10/2012 - 14:35
STUDI E RICERCHE
Pier Luigi Sacco e Valentina Montalto

Il rapporto «Culture and structural funds in Italy», pubblicato lo scorso 24 settembre, denuncia un'Italia disinteressata e priva di una linea strategica indipendente nell’ambito della produzione culturale e creativa. Un monito arriva chiaro: «L’Italia non può assolutamente perdere le opportunità legate alla nuova programmazione UE 2014-2020»

Articolo a cura di: 
Anna Saba Didonato

Pagine