Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Mecenatismo e filantropia per la produzione contemporanea

  • Pubblicato il: 14/09/2018 - 15:18
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA
Le fondazioni private di arte contemporanea attraverso i propri strumenti, in primis la collezione, svolgono un’importante opera educativa. Accanto ai programmi espositivi, che spesso partono dalla lettura della collezione, molte fondazioni promuovono attività volte a valorizzare le più contemporanee espressioni artistiche, anche attraverso la commissione di nuove opere e la collaborazione con le istituzioni pubbliche. A Lugano, il convegno organizzato dalla Fondazione Archivio del Moderno propone una riflessione in merito al ruolo contemporaneo del mecenatismo per la cultura artistica e architettonica.
Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Conflitto e patrimonio tra antico e contemporaneo

  • Pubblicato il: 16/03/2018 - 08:01
MUSEO QUO VADIS?

Dalla collaborazione tra  i Musei Reali, il Museo Egizio-Fondazione Antichità Egizie, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e il Centro Scavi dell’Università degli Studi di Torino (CRAST) nasce un progetto espositivo “Anche le statue muoiono”  che invita alla riflessione sull’importanza del patrimonio culturale, creando un filo capace di unire tre prestigiose sedi espositive (Museo Egizio, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Musei Reali) e i reperti del passato con opere contemporanee. Un tema che sarà esplorato ulteriormente, a maggio, con un convegno internazionale. Un percorso accompagnato da Intesa Sanpaolo e dalla  Consulta Torino, l’associazione delle imprese del territorio a favore dei beni culturali.
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini
 

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 13/05/2017 - 22:47
NOTIZIE IN BREVE

>>> Presentate alla Biennale di Venezia le  Officine Grandi Riparazioni  di Torino, che apriranno il 30 settembre >>>  Il MIUR mette in palio 80 milioni per educare alla tutela del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico >>> Al via a Firenze Scripta Festival. L'Arte a parole, organizzato e promosso dalla Libreria Brac >>> Fondazione Paideia promuove il progetto Libri per tutti per favorire l'accesso alla lettura di bambini con bisogni speciali >>> Dalle fondazioni di origine bancaria: Fondazione Carit aumenta la sua collezione con l'acquisto di un'opera di Francesco Guardi mentre Fondazione Carisp di Lugo inizia un nuovo corso >>> Inaugurata dalla fondazione svizzera La Fabbrica del Cioccolato la mostra Three Grades of Foreignness dell’artista Yuval Avital >>> Riparte la manifestazione sarda Monumenti Aperti, quest'anno dedicata al paesaggio
 

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

FSRR 2017: l’istituto del futuro?

  • Pubblicato il: 13/02/2017 - 22:50
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Dopo un anno dalla precedente intervista a Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, che ci parlò di progetti, networks e relazioni con le quali la sua istituzione avrebbe celebrato i venticinqueanni dalla nascita, aggiorniamo la visione della collezionista del contemporaneo, top of the mind e ambasciatrice a livello internazionale, con forti reti locali. Dalla recente nomina nel comitato di Art Basel Cities, alla programmazione 2017 con un focus sul linguaggio fotografico e sull’arte italiana, alle visioni di futuro del nuovo progetto The Institute of Things To Come, all’incrocio con altre discipline, vincitore del bando ORA! Linguaggi contemporanei produzioni innovative, di Compagnia di San Paolo. Proseguono le collaborazioni worldwide come dimostrano la mostra della collezione Isabel e Agustin Coppel, una delle più significative del Sud America, l’esposizione di opere della Sandretto Re Rebaudengo al Trondheim Kunstmuseum di Trondheim in Norvegia. In un contesto che, fin dagli esordi, lavora sulla mediazione culturale e grazie alla pluriennale partnership con la Fondazione CRT per il progetto Diderot, avvicina all’arte contemporanea con un percorso di e-learning in lingua inglese, più di 12.000 bambini e ragazzi in Piemonte e Valle d’Aosta. Esperienze portate nel Comitato nazionale Fondazioni Arte Contemporanea che, con nove progetti, guarda ai giovani e delle periferie, insieme al MiBACT

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

Il Comitato promotore per le Fondazioni Italiane d’Arte Contemporanea

  • Pubblicato il: 14/02/2016 - 10:24
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Doppia intervista con i fondatori del Comitato promotore per le Fondazioni Italiane d’Arte Contemporanea, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e Riccardo Rossotto, Senior Partner dello Studio R&P Legal

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Le Fondazioni private sono i nuovi attori di riferimento? Ne parliamo al primo Forum dell'arte contemporanea di Prato

  • Pubblicato il: 15/09/2015 - 10:09
FONDAZIONI PER LA CULTURA
Mario Merz - Il numero ingrassa come i frutti d'estate e le foglie abbondanti. 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55 - 1995 © Fondazione Merz

La  grande chiamata alle arti della Fondazione Pecci di Prato,  che andrà in scena dal 25 al 27 settembre, sta registrando un record di iscrizioni: oltre 300 operatori attivi nel settore dell’arte contemporanea e circa 700 partecipanti del pubblico. Una sessione, moderata dal Giornale delle Fondazioni, sarà  dedicata al confronto tra le Fondazioni private scese in campo. Dall’analisi dei problemi alla ricerca delle soluzioni, questi gli obiettivi

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Pagine