Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

Giorgia Turchetto

COMETA: ACCOGLIERE PER EDUCARE, ACCOGLIERE PER LAVORARE

  • Pubblicato il: 15/12/2018 - 08:04
DOVE OSA L'INNOVAZIONE
Cometa rappresenta nel mondo del terzo settore, una delle realtà più interessanti e innovative operanti nel nostro Paese. Centinaia di bambini, ragazzi, educatori, volontari, professionisti e sostenitori frequentano ogni giorno questo luogo, dove si cresce, si studia, si lavora e si impara attraverso l’esperienza. Il metodo è la passione per la vita, motore delle energie affettive e cognitive di ciascuno. Abbiamo chiesto a Carlo Garbagna, responsabile dell’area progettazione sociale di raccontarci quali sono gli ingredienti fondamentali su cui è nato, cresciuto e ogni giorno evolve il progetto Cometa.
Articolo a cura di: 
Giorgia Turchetto

PER L’ARTIGIANATO ESISTE UN FUTURO POSSIBILE

  • Pubblicato il: 15/11/2018 - 08:00
DOVE OSA L'INNOVAZIONE
L’incertezza è la costante dei nostri giorni. E’ la conseguenza di una profonda crisi – ormai lo sappiamo – strutturale più che congiunturale i cui effetti – non servono aruspici e indovini per convincerci – incideranno profondamente nel futuro. Quanto sta accadendo è figlio di una crescita esponenziale della complessità, delle evoluzioni economiche, organizzative, sociali, demografiche, politiche, tecnologiche e last but not least, culturali dell’epoca contemporanea. Per provare a ritrovare la rotta in questo mare grosso dobbiamo ripartire dalla dimensione culturale.
Articolo a cura di: 
Giorgia Turchetto, da Con_magazine del 12 novembre 2018

HOMO FABER. INNOVAZIONE, BELLEZZA, FUTURO NELLE MANI DEGLI ARTIGIANI

  • Pubblicato il: 15/10/2018 - 00:01
FONDAZIONI DI FAMIGLIA
Sul recupero nell’era digitale  dell’intelligenza delle mani teorizzata da Richard Sennet insiste nel nostro paese un autorevole dibattito accompagnato da pratiche innovative. La Fondazione Michelangelo ha recentemente offerto una occasione di dialogo scientifico e di relazione con il pubblico con una mostra dal format interattivo inedito, “Homo Faber”, sui mestieri d’arte d’Europa e porre sotto i riflettori, il meglio della produzione artigianale. Un’esperienza definita avvincente e memorabile dai visitatori, più di 62mila  in due settimane, alla Fondazione Cini di Venezia.  “il pubblico poteva parlare agli artigiani, entrare virtualmente nelle botteghe dei maestri, osservare i restauratori all’opera, immergendosi così nel mondo dell’eccellenza artigiana.” Ne abbiamo parlato con Alberto Vanderbilt Cavalli, Direttore della Michelangelo Foundation e della Fondazione Cologni.
Articolo a cura di: 
Giorgia Turchetto

Focus Montagna XXI secolo. “SAVE THE APPS “. Le Fondazioni Merloni e Vodafone Italia unite per il rilancio degli Appennini.

  • Pubblicato il: 15/09/2018 - 08:02
PAESAGGI
Best of the Apps”, “Hazelnut of Apennines” e i “Camminatori dello Spirito” sono i tre innovativi progetti nati dall’obiettivo comune di Fondazione Merloni e Fondazione Vodafone Italia per dare nuovo impulso all’economia dell’area appenninica utilizzando il digitale per ri-costruire i valori culturali e identitari dei territori, in specie quelli colpiti dal sisma. Un modo per riaccendere l’attenzione sulla necessità di interrompere il veloce scivolamento dell’Appennino verso le coste. Dalla rassegnazione alla voglia di rinascere, questi progetti si fondano su un vocabolario comune: coraggio, identità, cultura, resilienza, innovazione.
Articolo a cura di: 
Giorgia Turchetto

Dalle sponsorizzazioni all’investimento in cultura. In una parola, Amiex

  • Pubblicato il: 28/02/2014 - 12:25
NOTIZIE

Amiex, acronimo di Art & Museum International Exhibition Xchange tradotto: la Borsa Internazionale delle Mostre. Un nome lungo e «ambizioso» che coincide con la natura complessa dell’evento. Amiex, infatti, non è un salone e neppure una fiera dell’arte e seppure nel format corrisponde ad un b2b è riduttivo definirlo così

Articolo a cura di: 
Giorgia Turchetto

Cultura, come ti finanzio?

  • Pubblicato il: 22/11/2013 - 17:43
STUDI E RICERCHE

Il censimento del 2012 ha aperto una finestra sul mondo di imprese, organizzazioni nonprofit e pubbliche, incluse quelle che popolano il mondo culturale. È confermato che oggi il comparto delle «attività culturali e artistiche», a cavallo fra il core e le industrie culturali e creative, è uno tra i settori dell’economia in cui le forme nonprofit sono più importanti: il numero di organizzazioni di Terzo Settore (attorno alle 55.000) è circa doppio di quello delle imprese ed entrambi sono molto più alti di quello delle istituzioni pubbliche centrali censite. Certo, le istituzioni pubbliche e a scopo di lucro sono parecchio più grandi se misurate con i dipendenti: gli addetti per istituzione nel nonprofit sono un quinto di quelli profit e un centesimo di quelli delle istituzioni pubbliche

Articolo a cura di: 
Marco Ratti e Giorgia Turchetto

Pagine